Loading...

Associazione Culturale Aristosseno

Master di Violoncello

18 – 28 settembre 

 

Mattia Zappa,violoncellista svizzero italiano, si è fatto conoscere negli ultimi anni a livello internazionale come versatile camerista, pedagogo e improvvisatore. Da ben 17 anni è membro dell'Orchestra della Tonhalle di Zurigo e dal 2012 al 2017 docente di Violoncello e Musica da Camera alla Scuola Universitaria di Musica della Svizzera Italiana, a Lugano. Dopo il diploma conseguito nel 1992 al Conservatorio della Svizzera Italiana, ha proseguito i sui studi musicali negli Stati Uniti alla Juilliard School di New York nella classe di Harvey Shapiro, e successivamente nella classe di Solista di Thomas Demenga alla Musikakademie di Basilea, grazie a diverse borse di studio. Nel 2004 ha inoltre ottenuto il diploma "Master" in Musica da Camera all‘Accademia „Incontri col Maestro“ di Imola sotto la guida di Piernarciso Masi nel repertorio di Duo con Pianoforte. Mattia Zappa ha dato il suo debutto nel 2001, in Duo con il pianista italiano Massimiliano Mainolfi, alla Carnegie Hall di New York e due anni più tardi alla Kammermusiksaal della Philharmonie di Berlino, iniziando così un‘intensa attività concertistica con il suo Duo attraverso quasi tutti i paesi Europei, in Sud Africa e Nord America. Diverse registrazioni discografiche con questa ed altre formazioni sono apparse per le etichette DECCA Italy, Guild e Claves. Dal 2011 suona nel "lucerne string trio" insieme alla violinista bulgara Ina Dimitrova e il violista Christoph Schiller, e da quest'anno è membro del quintetto di voloncelli „swiss cellists“. Altri importanti partner cameristici sono il chitarrista Admir Doçi, la sorella violinista Daria Zappa. Parallelamente sta esplorando in modo molto personale nuove sonorità del suo violoncello in un contesto jazz, collaborando attualmente con il pianista bulgaro Ivo Kova col quale pubblicherà a breve un CD. Ormai da diversi anni Mattia Zappa interpreta il ciclo completo delle 6 Suites di Bach per violoncello solo, programma che ha presentato in parte anche al Lucerne Festival e in tournée in diversi teatri in Germania con una coreografia originale di Joachim Schlömer e una troupe di sei ballerini. Vive nei pressi di Lucerna.